Conosciute anche come “Le Sette Sorelle”, le Pleiadi costituiscono un ammasso aperto distante circa 430 anni luce. Le stelle bianco – azzurre di questo ammasso appartengono alla classe spettrale B, quindi si tratta di stelle giovani e calde; sono avvolte da nebulose a riflessione di colore azzurro. L’ammasso aperto delle Pleiadi è tra i più vicini alla Terra, ed è già osservabile ad occhio nudo come una debole macchia sfocata sotto un cielo molto buio. A causa del grande diametro apparente (circa 4 volte la dimensione della Luna Piena), oltre che ad occhio nudo, il migliore strumento per osservarle è un binocolo o il cercatore del telescopio. Il nome giapponese delle Pleiadi è Subaru (“stelle”), e l’omonima casa automobilistica si è ispirata proprio alle Pleiadi per disegnare il suo logo.

DATI TECNICI

Data: 24 dicembre 2019
Luogo: Sciolze (TO)

Telescopio: Skywatcher rifrattore semi-apocromatico ED 80/600
Montatura: Skywatcher NEQ6 Pro modificata Geoptik
Camera di ripresa: Canon EOS 1100D modificata full spectrum + spianatore di campo Tecnosky + filtro Optolong clip L-Pro
Autoguida: Tecnosky Sharp Guide 50 V2 + QHY5-L II mono + PHD2 Guiding 2.6.4

Esposizioni: 50 x 300 s 800 ISO; 25 dark, 41 flat, 25 bias

Elaborazione: Pixinsight

New photo by La Vagabonda Celeste / Google Photos

AGGIORNAMENTO

Questa qui sotto è una versione rielaborata della precedente in cui ho aumentato un pò il blu per correggere la lieve tonalità verdastra dell’originale, che ne dite?

New photo by La Vagabonda Celeste / Google Photos