Skip to main content

LE MIE ASTROFOTO

I MIEI VIDEO

Nuovo Orione e Le Stelle – Astronomianews

Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

Unisciti a 5 altri iscritti

Zona attorno al Doppio ammasso di Perseo

Questa regione di cielo tra Cassiopea, Perseo e Giraffa è ricchissima di ammassi stellari aperti, nebulose a emissione e oscure. Le nebulose Cuore (IC 1805) e Anima (IC 1848), le due macchie rossastre in basso, sono due nebulose a emissione, cioè si tratta di due regioni di idrogeno molecolare in cui si stanno aggregando nuove stelle dal collasso gravitazionale delle zone più dense.

IC 1805 prende il suo nome dalla caratteristica forma a cuore, e si trova a circa 7500 anni luce nel braccio di Perseo della nostra galassia. Lo sciolto ammasso aperto Melotte 15 si trova al centro di IC 1805. Con un’età di  soli 1,5 milioni di anni, questo ammasso contiene alcune stelle luminose con una massa di quasi 50 volte la massa del Sole e molte altre stelle con massa più piccola di quella solare.

IC 1848 è un ammasso stellare aperto associato con la nebulosa Anima, distante circa 6500 anni luce, sempre all’interno del braccio di Perseo.

In mezzo alle due nebulose sono visibili tutta una serie di deboli nebulosità, mentre in alto a destra a destra si può scorgere una piccola macchia rossa: si tratta della Pacman Nebula.

DATI TECNICI

Colle dell’Agnello – 21 agosto 2020
Canon EOS 1100D full spectrum + filtro Tecnosky L-Pro + 50 mm f/1,8 chiuso a f/3,5
Astroinseguitore IOptron Sky Tracker Pro + RPOptix bluepod
43 light x 3 min 800 ISO, 25 bias, 22 dark, 26 flat

Elaborazione: Pixinsight, GIMP

Doppio Ammasso nel Perseo – Ammassi aperti

Situati nell’associazione stellare OB 1 nel Perseo, NGC 869 ed NGC 884 sono due ammassi aperti a circa 7000 anni luce di distanza dalla Terra; la loro distanza reciproca è di poche centinaia di anni luce. Sono entrambi piuttosto giovani, con NGC 869 di 5,6 milioni di anni e NGC 884 di 3,2 milioni di anni. Le stelle azzurre al loro interno, più calde, sono del tipo spettrale OB. NGC 869 è il più compresso dei due e ha oltre 200 stelle bianche e bianco bluastre, mentre NGC 884 ha circa 175 stelle più luminose.

DATI TECNICI

16 agosto 2020 – Colle dell’Agnello

Skywatcher Newton 200 f/4
Skywatcher NEQ6 Pro
Canon EOS 1100D full spectrum + filtro Tecnosky L-Pro + correttore di coma Skywatcher
Autoguida: QHY5L-II mono + Tecnosky Sharp Guide 50 mm V2 + PHD2 Guiding 2.6.4

30 light 5 min 800 ISO, 41 flat, 4 dark, 25 bias

Elaborazione: Pixinsight, GIMP

NGC 7380 – Nebulosa e ammasso stellare aperto in Cefeo

Scoperto nel 1787 da Caroline Herschel attraverso un riflettore da 4,2″, NGC 7380 è un ammasso aperto luminoso, irregolare, poco concentrato di 45 stelle deboli sparse attorno ad un asterismo  a forma di “V” composto dai membri del gruppo di magnitudine 8,5 – 9. La stella più luminosa è situata presso il bordo SO della V, e la stella doppia O Struve 480 (mag. 8 e 9, separazione 30,9″) si trova sul suo bordo occidentale. L’ammasso è circondato da un campo della Via Lattea ricco di stelle luminose. L’ammasso è circondato da una nebulosa ad emissione appartenente alla regione HII Sh2-142, e contenente una massa circa 4000 volte quella del Sole.

DATI TECNICI

Data: 25 maggio 2020

Telescopio: Skywatcher Newton 200 f/4
Montatura: Skywatcher NEQ& Pro modificata Geoptik
Camera: Canon EOS 1100D full spectrum + correttore di coma Skywatcher + filtro Optolong L-Pro

Esposizioni: 50 x 300 s 1600 ISO, 10 dark, 38 flat, 25 bias

Elaborazione: Pixinsight, GIMP, Photoshop