IC 4604 è una grande nebulosa diffusa di magnitudine 5 situata nell’angolo sud-occidentale della costellazione di Ofiuco, che circonda la luminosa stella tripla Pho Ophiuchi. Svariate regioni di nebulosità luminosa e oscura circondano quest’area, che prende il nome da Rho Ophiuchi. Evidenziata dalla luminosa stella Antares, la regione offre uno spettacolo impressionante composto da gas incandescente colorato sovrapposto a bande di polvere scura. Altre aree di debole luminosità estesa all’interno della regione includono IC 4603, centrato attorno alla stella SAO 184376; e IC 4605, attorno alla stella 22 Scorpii.. La nebulosità attorno ad Antares (Alfa Sco) si chiama IC 4606. Le nebulose oscure Barnard 45 e Barnard 42 separano la nebulosità a riflessione vicina a Rho oph (IC 4603 e IC 4604) dalla nebulosità più vicina a 22 Sco e ad Antares (IC 4605 e IC 4606). Barnard 44 si trova più ad est.

Ad una distanza di circa 540 anni luce, IC 4604 è tra le regioni di formazione stellare più vicine al Sole. Le nubi colorate che formano Rho Oph rappresentano la controparte visibile di una nube molecolare molto più grande ma invisibile che riempie la regione. Questa nube di Ofiuco si trova ben al di sopra del piano della galassia, vicino al confine dell’associazione OB Scorpius-Centaurus. Circa 1,5 milioni di anni fa, una stella massiccia nello Scorpione è esplosa come supernova, inviando una potente onda d’urto attraverso la nube di Ofiuco circa 1 milione di anni fa, innescando la formazione stellare che continua ancora oggi.

DATI TECNICI

21 agosto 2020 – Colle dell’Agnello

Canon EOS 1100D full spectrum + filtro Optolong L-Pro + 50 mm f/1,8 chiuso a f/3,5
Astroinseguitore IOptron Sky Tracker Pro + RPOptix Bluepod

1 X 3 min 800 ISO light, 1 bias, 1 dark, 1 flat

Elaborazione: Pixinsight, GIMP

Lo so, una posa singola è troppo poco per ottenere un’immagine decente e senza troppi difetti, ma non ho potuto integrare ulteriormente perchè dopo poco Rho Oph è tramontata: mi sono divertita comunque lo stesso, era più che altro una scusa per vedere fin dove ci si può spingere con una posa singola sotto un cielo ottimo. Mi ripropongo di farla per bene il prossimo anno, magari di nuovo dal Colle dell’Agnello…

New photo by La Vagabonda Celeste / Google Photos