Scoperta a marzo 2020 dal telescopio spaziale NeoWise (Near-Earth Object Wide-field Infrared Survey Explorer), da cui prende il nome, si tratta di una cometa di lungo periodo, cioè impiega più di 200 anni per compiere la sua orbita attorno al Sole: nello specifico il suo periodo orbitale è di circa 6765 anni. Si muove su un’orbita fortemente ellittica, arrivando al perielio a circa 0,29 UA dal Sole (più o meno la distanza media del pianeta Mercurio dal Sole), mentre in afelio si spinge fino a 715 UA dalla nostra stella.

Il 3 luglio è passata al perielio ad una distanza minima dal Sole di 44 milioni di chilometri.

La cometa è tranquillamente osservabile ad occhio nudo attorno alle 4 della mattina entro i confini della costellazione di Auriga, e attraverso un binocolo 10 x 42 mostra un nucleo quasi puntiforme e una coda allungata. Fino al 10 luglio sarà osservabile la mattina, dall’11 luglio in poi la sera.

Ulteriori informazioni in questo articolo di Albino Carbognani su Media Inaf

Dati orbitali presi da qui https://ssd.jpl.nasa.gov/sbdb.cgi#top

DATI TECNICI

7 luglio 2020
Canon EOS 1300D + Tamron 70/300 + RP Optix Red Pod
13 s, 100 ISO, f/7,1, ore 4.37