Per inaugurare alla grande il primo blocco di vacanze, sabato 14 luglio 2018 sono andata allo star party di Odalengo Piccolo, giunto questo anno alla sua undicesima edizione. Sono arrivata lì in mattinata, trovando uno dei miei amici astrofili, Martino, reduce da una nottata proficua nottata per le osservazioni astronomiche, specialmente planetarie. Dopo aver montato la tenda, ho montato anche il telescopio; nel frattempo ci hanno raggiunto anche altri amici astrofili, come Davide, Paolo, Claudia; più tardi ci hanno raggiunto anche Fabrizio e Valentina con loro figlia, una bellissima bimba di appena due mesi: diventerà anche lei un’astrofila, visto che i suoi genitori lo sono? Dopo un panino veloce per pranzo, sono iniziate lunghe chiacchiere tra noi appassionati, e tra una chiacchiera e l’altra ho dato una mano a Davide per montare il suo telescopio, visto che temeva di essersi dimenticato la procedura di montaggio; fortunatamente poi alla fine funzionava tutto, e tutti i cavi erano collegati nel modo giusto. La sera ci siamo mangiati una bella pizza, e con preoccupazione abbiamo constatato il lento ma inesorabile rannuvolarsi del cielo; ritornati in osservatorio, la copertura nuvolosa è diventata sempre più spessa, lasciandoci giusto qualche buco di sereno per fare osservazioni visuali; ecco cosa abbiamo osservato:

M 57 nebulosa planetaria nella Lira

M 31, M 32, M 110 galassie in Andromeda

M 97 nebulosa planetaria nell’Orsa Maggiore

NGC 6960 Velo del Cigno, resto di supernova

NGC 457 ammasso aperto del Gufo, in Cassiopea

M 11 ammasso aperto dell’anatra selvatica nello Scudo

e poi basta, perchè poi le nuvole ahimè hanno avuto la meglio…accidenti! Pazienza, vuol dire che ci rifaremo il prossimo anno; la compagnia comunque è stata ottima, anche se eravamo in pochi ma affiatati amici.

[Cliccare sulla foto per accedere all’album dello star party]

IMG_9495