Skip to main content

LE MIE ASTROFOTO

I MIEI VIDEO

Nuovo Orione e Le Stelle – Astronomianews

Progetto LUMEN – Video sull’inquinamento luminoso

Che cosa è l’inquinamento luminoso? Quali sono le sue conseguenze? Quale è il suo impatto  per la ricerca astronomica e il risparmio energetico? Il video qui di seguito, intitolato LUMEN, è realizzato da giovani studenti della fondazione ITS per l’ICT del Piemonte di Torino. Il problema dell’inquinamento luminoso è affrontato in maniera molto chiara grazie ad un narratore d’eccezione: il dott. Walter Ferreri, astronomo all’Osservatorio Astrofisico di Torino. Buona visione!

 

No all’illuminazione del Cervino nel periodo 10 – 19 luglio 2015!

Riporto volentieri questa richiesta di firmare una petizione contro l’illuminazione del Cervino per le notti comprese tra il 10 e il 19 luglio 2015. Firmatela anche voi su Change.org, perchè è importante preservare il cielo stellato, così ricco di fascino, per le future generazioni, senza contare i danni che la flora e la fauna subiscono a causa dell’inquinamento luminoso: alcune specie di pipistrelli vanno a caccia di notte, e per poter uscire dalle loro tane e procacciarsi il cibo devono aspettare che faccia buio. Purtroppo nelle nostre zone i luoghi totalmente bui stanno scomparendo, e i poveri pipistrelli, non vedendo più arrivare il buio completo, rinunciano ad uscire per andare a caccia morendo così di fame. Il discorso del risparmio energetico è altrettanto importante: perchè illuminare una montagna con fari che sparano inutile luce verso l’alto e mandare in fumo parecchi euro? La luce deve essere diretta solo dove serve effettivamente…per cui firmate anche voi la petizione, spegnete le luci superflue e godetevi il cielo stellato! E questo vale non solo per il Cervino, ma in generale! Potete firmare sul sito https://www.change.org/p/sindaco-di-valtournenche-diciamo-no-all-illuminazione-notturna-delle-montagne-si-alla-montagna-stellata

Diciamo NO all’illuminazione notturna delle montagne, SI alla montagna stellata!

Dal 10 al 19 luglio, si festeggiano in Valle d’Aosta (e in Svizzera) i 150 anni della conquista del Cervino: la ricorrenza sarà allietata da un ricco calendario di manifestazioni varie ed interessanti: tra queste però, si prevede anche l’illuminazione scenografica del Cervino per tutti i 10 giorni dei festeggiamenti.

La montagna rappresenta un delicato ecosistema ed una fonte d’ispirazione per l’Uomo al pari del cielo stellato. Iniziative come quella di illuminare il Cervino di notte per creare una scenografia artificiale, ad uso e consumo di un certo turismo di massa, poco attento all’ambiente, promuovono un’immagine consumistica della montagna, equiparata ad un parco giochi, ostacolano la cultura del risparmio energetico, disturbano la fauna alpina e favoriscono il diffondersi dell’inquinamento luminoso. Ricordiamo in proposito che il cielo stellato, protetto da UNESCO e WTO (World Tourism Organization) mediante la Starlight Initiative, rappresenta uno dei richiami turistici caratteristici della Valle d’Aosta.

Per poter godere del maestoso spettacolo naturale, costituito dal Cervino sullo sfondo di un cielo nero tempestato di brillanti stelle, nel rispetto dell’ambiente e della fauna, chiediamo che la durata dell’illuminazione non superi un’ora a sera (in tale evenienza limitando perlomeno i giorni di accensione dei super proiettori, magari ai 2 soli week end) e che in ogni caso, non si protragga oltre la mezzanotte. Chiediamo inoltre che simili iniziative di illuminazione di montagne non siano più intraprese in futuro.